Corrado Abbati
Kiss me, Kate
Teatro Masini -

musical di COLE PORTER

adattamento e regia di
CORRADO ABBATI

 

Se l’unione fa la forza, quella fra il grande Cole Porter e l’immenso William Shakespeare, porta immancabilmente ad un capolavoro: Kiss me, Kate.

Tratto della brillante commedia shakespeariana La bisbetica domata, arricchita da una versione di teatro nel teatro, Kiss me, Kate è ritenuto da molti il musical perfetto, baciato dal successo fin dal suo debutto a Broadway nel 1948, raggiungendo ben 1077 recite consecutive e aggiudicandosi cinque Tony Awards.

Tale successo è poi continuato nelle tante riprese in tutto il mondo. Il mio compito in questa nuova edizione è stato di dosare lo humour, il romanticismo e la delicata satira del testo senza che nessuno di questi elementi prendesse il sopravvento sull’altro, ma fondendo quelli che sono, almeno per me, gli elementi principali di Kiss me, Kate. E quindi raccontare gli intrecci fra le vite private dei vari personaggi, i loro amori passionali, le loro gaffe mi ha permesso di assecondare l’ironia, la comicità, il pathos romantico, l’energia dei tanti numeri musicali di danza e il gioco del teatro nel teatro. Il tutto sottolineato con una visione di oggi per un musical che è comunque assolutamente attuale e sostenuto da un meccanismo tuttora valido, senza dimenticare certo il contributo fondamentale della vena musicale di Cole Porter che passa dal valzer al tip-tap, da brani di sapore lirico a favolose canzoni. Non a caso Kiss me, Kate è stata incisa sia da star della musica leggera come Frank Sinatra, che della musica lirica come Placido Domingo. E se mi chiedete perché ho deciso di mettere in scena Kiss me, Kate, vi rispondo perché è un musical che appassiona e conquista: lo vedi una volta lo vorresti rivedere altre cento volte… Buon divertimento!
(Corrado Abbati)

Calendario spettacoli

domenica 17 marzo ore 16:00

Teatro Masini

Piazza Nenni, 3
48018 Faenza (RA)
0546 21306
teatromasini@accademiaperduta.it

Prevendite
sabato 23 febbraio e sabato 16 marzo dalle ore 10 alle ore 13 presso la Biglietteria del Teatro Masini. 
Nel giorno di spettacolo la Biglietteria aprirà alle ore 15.

Prenotazioni telefoniche (tel. 0546 21306):
da lunedì 25 febbraio dalle ore 10 alle ore 13 (festivi esclusi).
Non si accettano prenotazioni telefoniche negli orari di apertura serale della Biglietteria.
In caso di esaurimento dei posti, non si effettuerà la prevendita diurna di sabato 3 marzo. 

Vendita online
da domenica 27 gennaio. L’acquisto online dei biglietti è possibile fino a due ore prima dell’orario di rappresentazione, salvo l’esaurimento dei posti al momento delle prevendite e delle prenotazioni telefoniche o per diverse disposizioni della Direzione del Teatro. 

NB: i biglietti prenotati telefonicamente e le ricevute della vendita on-line dovranno essere permutati con il regolare biglietto SIAE entro 30 minuti dall’orario di inizio dello spettacolo. 

Prezzi:

Primo settore (Platea, Palchi di I e II ordine, Palchi di III ordine centrali)

Intero

 € 25 / 21*

Adulti over 65  

 € 23 / 20*

Giovani 13 - 27    

€ 21 / 18*

Bambini 3 - 12 

€ 13 / 11*

Secondo settore (Palchi di III ordine laterali e di IV ordine)

Intero

€ 20 / 17*

Adulti over 65  

€ 18 / 16*

Giovani 13 - 27    

€ 16 / 14*

Bambini 3 - 12 

€ 13 / 11*

Loggione e prime tre file di Platea

Settore unico

€ 14 / 12*

*Prezzi scontati per titolari di Abbonamenti alla Stagione 2018/2019 del Teatro Masini.
Ai possessori di YoungER Card saranno applicate le tariffe "Giovani".

Il costo del servizio prevendita/prenotazione è di € 1 per ogni biglietto acquistato/prenotato.
Sul prezzo dei biglietti acquistati online, sarà applicata un’ulteriore maggiorazione da parte del fornitore del servizio (Vivaticket - tel: 0545 915000). 

AVVERTENZE GENERALI: 
la Direzione del Teatro si riserva di apportare modifiche che cause di forza maggiore imporranno. 
Per alcuni spettacoli potrà esserci l’eventualità di non garantire la medesima disposizione di posti acquistata a causa di particolari esigenze di allestimento richiedenti modifiche all’assetto del Teatro stesso.