Teatro Goldoni, Bagnacavallo: presentata la Stagione 2019/2020

Qualità e pluralità di linee artistiche - Prosa di tradizione e contemporanea, comicità, Teatro Ragazzi, Danza acrobatica, mentalismo - in un’unica Stagione.
Rinnovo abbonamenti dal 28 settembre; nuovi abbonamenti dal 12 ottobre.
Primo appuntamento lunedì 28 ottobre con Maria Paiato, protagonista di Madre Courage e i suoi figli di Bertolt Brecht.

 

A seguito di una Stagione di straordinari consensi, coronata dall’apertura e restituzione degli spazi del Ridotto alla città di Bagnacavallo, il TEATRO GOLDONI, grazie all’impegno congiunto dell’Amministrazione Comunale e Accademia Perduta/Romagna Teatri, prosegue il suo percorso progettuale teso a una rinnovata affermazione quale polo culturale di riferimento privilegiato che negli anni ha saputo conquistarsi nella considerazione dei tanti pubblici della comunità e del territorio, degli Artisti, nonché nell’ambito del Sistema Teatrale Nazionale.La Stagione Teatrale 2019/2020 continuerà a proporre un marcato segno di altissima qualità, originalità e multiformità di linguaggi artistici, portando sul palcoscenico Prosa classica e contemporanea, allestimenti corali e monologhi, comicità e Danza, un’ampia offerta di Teatro per Ragazzi e famiglie, espressioni “trasversali” come quella del mentalismo e, con gli spettacoli firmati da Accademia Perduta/Romagna Teatri, punterà a consolidare sempre più il Goldoni quale Centro di Produzione di risonanza nazionale e internazionale.

L’impronta autorale scelta per la prossima Stagione è ampia e spazia da Molière a Bertolt Brecht, da Giorgio Gaber e Sandro Luporini a Leo Muscato, da Gianni Clementi a Roberto Alajimo. Altrettanto numerosa e prestigiosa sarà la rosa degli interpreti e dei registi di alta statura artistica che si alterneranno sul palcoscenico: Maria Paiato, Elio, Isa Danieli, Giuliana De Sio, Ale e Franz, i Sonics, Valter Malosti, Anna Della Rosa, Paolo Cevoli, Francesco Tesei, Paolo Coletta, Armando Pugliese, Alessandro Pietrolini, Giorgio Gallione, Pierpaolo Sepe.

Altamente qualificata e accurata sarà l’offerta teatrale rivolta alle giovani generazioni, da sempre il pubblico più esigente, formulata con la rassegna della domenica pomeriggio Favole e con quella in matinée di Teatro Scuola. Quest’ultima, in particolare, sarà per Accademia Perduta/Romagna Teatri l’occasione di presentare al “suo” pubblico alcuni suoi nuovi progetti come L’usignolo dell’Imperatore del giovane, talentuosissimo Pietro Piva, e Pinocchio nella versione di Marcello Chiarenza, fedele al racconto originale ma anche inedita, carica di sorprese e di piccole e grandi magie, con la regia di Claudio Casadio.

 

SCOPRI, CLICCANDO QUI, TUTTA LA STAGIONE IN DETTAGLIO!