Valentina e i giganti
di Sandro Mabellini

con 

RICCARDO FESTA, CHIARA SPOLETINI, VALENTINA VANDELLI

 

elementi scenici e costumi Chiara Amaltea Ciarelli
assistente alla regia e organizzazione Lisa Momentè

 

realizzato in collaborazione con
Lucca Teatro Festival e Santarcangelo Festival Internazionale del Teatro in Piazza
e con il sostegno di Espaceouvert (Bruxelles)

La piccola protagonista è Valentina, una bambina orfana, e per questo costretta a vivere in un istituto. Spesso di notte non riesce a prendere sonno e guarda fuori dalla finestra in cerca di qualcosa che possa tranquillizzarla.
Una notte, però, scorge in lontananza un’ombra gigantesca che in men che non si dica la prende e trascina via con sé. A chi appartiene quell’ombra? E dove è finita Valentina? Dopo l’iniziale terrore, Valentina capirà di essere stata portata nella caverna del Buon Gigante Confuso, un gigante ghiotto di snocomeri e di lampogna, che conserva in bottigliette di vetro i sogni che soffia nelle orecchie dei bambini mentre dormono.  Il Buon Gigante Confuso è costretto però a combattere contro altri temibili giganti divoratori di umani. A chi chiederanno aiuto Valentina e il Buon Gigante Confuso per salvare il mondo?

Il testo offre vari spunti per approfondimento su diverse tematiche: andare oltre le apparenze, guardare al cuore; la diversità; la difficoltà della parola; intelligenza e arguzia contro i pregiudizi; il lavoro di squadra.

Tecnica utilizzata: teatro d’attore, maschere, oggetti e trampoli
Età consigliata: dai 5 anni
Durata: 55'  

 

Galleria fotografica

Video

Area download

Rassegna stampa